LABORATORIO GESTIONE CREATIVA DEI CONFLITTI

Il conflitto è una realtà che tutti conosciamo direttamente. Esso può far paura poiché evoca sofferenza e disagio ma contiene in sé le potenzialità per diventare un'occasione di crescita e cambiamento che arricchisce la nostra vita e le relazioni con gli altri.

Il cuore della gestione dei conflitti è l'ascolto di sé e degli altri e la capacità di comunicare con una modalità efficace e nonviolenta. Per questo tale approccio presuppone un lavoro su se stessi mirato a sviluppare consapevolezza, competenze relazionali e comunicative specifiche.

I laboratori e gli interventi formativi possono essere rivolti a qualunque contesto

  • Scuola di ogni ordine e grado
  • Famiglia
  • Enti e organizzazioni
  • Associazioni
  • Educatori

LABORATORIO PER INSEGNANTI
Questa proposta formativa è rivolta a quegli insegnanti che sentono la necessità di trovare nuove strategie di gestire le relazioni all'interno della scuola e con le famiglie.
Stare al passo con i cambiamenti del contesto scolastico e vivere con maggiore consapevolezza la conflittualità esistente richiede competenze specifiche e nuove modalità di gestire il gruppo classe.

LABORATORIO PER ADOLESCENTI
Questo lavoro mira ad incoraggiare i giovani ad assumersi la responsabilità di trovare soluzioni personali ai propri problemi basandosi sull'ascolto delle proprie emozioni e bisogni.
Allo stesso tempo vuole suggerir loro strumenti per comunicare con gli altri in modo positivo e comprendere meglio i conflitti che vivono. Questo può generare relazioni più amorevoli e basate sulla fiducia e rompere l'isolamento che a volte si vive in questo momento della crescita.

LABORATORIO PER GENITORI
Generalmente quando nasce un conflitto tra i bisogni dei genitori e quelli dei figli, i genitori oscillano tra l'autoritarismo e il permissivismo, entrambi fondati su un rapporto di forza dove il figlio, nel primo caso, o il genitore, nel secondo, escono sconfitti. Andare oltre questa dualità e trovare nuovi modi, creativi, per soddisfare i bisogni di tutti è l'obiettivo di questo lavoro i cui effetti si estendono facilmente alla relazione tra i genitori stessi e ad ogni altro ambito del quotidiano (scuola, lavoro, amicizie, rapporti interpersonali in genere).

LA METODOLOGIA
I laboratori hanno carattere esperienziale e sono basati sull'apprendimento attivo. Prevedono l'utilizzo di attività individuali e di gruppo, giochi di interazione e spazi per condividere quanto emerge durante l'esperienza di formazione.

DOCENTE
Dott.sa Giamila Rienzi. E' laureata in Lettere con indirizzo Etno-Antropologico all'Università La Sapienza di Roma. Mediatrice socio-culturale, lavora da anni nel campo dell'educazione e della gestione creativa dei conflitti specializzandosi in "Tecnico esperto in mediazione sociale" presso l'Università di Firenze (Scienze della Formazione).